Oggi | 8 novembre 2018 16:54

Ventidue startup al roadshow di B Heroes

Sono 22 le startup che sfileranno domani, 9 novembre, nella sede di Nana Bianca a Firenze, in occasione del roadshow di B Heroes, il percorso di accelerazione rivolto ad aziende ad alto contenuto di innovazione con sede operativa in Italia ideato da Lm Foundation con il supporto di Intesa Sanpaolo. Quella di Firenze è la nona tappa del roadshow: in questa fase sono 500 le startup candidate con una provenienza diversificata su tutto il territorio nazionale.

Le startup incontreranno un team composto da imprenditori, manager d'azienda, business angel ed esperti dell'Innovation Center di Intesa Sanpaolo, specializzati nella selezione di startup da supportare nel percorso di crescita. Gli imprenditori, prima con un pitch pubblico e poi in modalità one-to-one, presenteranno il proprio business ai selezionatori, che con l'obiettivo di individuare le migliori capacità imprenditoriali e valorizzare le migliori competenze valuteranno le aziende esprimendo un voto da 1 a 5, con particolare focus rivolto al team, al progetto, all'impatto sociale e alla scalabilità.

«La nostra Banca - afferma Luca Severini, direttore regionale di Intesa Sanpaolo - offre un forte sostegno al sistema economico locale. Nel primo semestre dell'anno ha già erogato oltre 1,5 miliardi di euro di impieghi a famiglie e imprese e sono oltre 20.000 le imprese toscane già nostre clienti. La collaborazione con B Heroes per il secondo anno consecutivo conferma la volontà del gruppo di rappresentare un solido riferimento per quanti credono nelle opportunità di networking e per favorire un percorso di crescita innovativa della nuova imprenditoria delle startup».