Oggi | 7 novembre 2018 18:46

Verdini condannato a 4 anni e 4 mesi

Denis Verdini (nella foto), ex banchiere fiorentino e parlamentare del Pdl, poi di Forza Italia e Ala, è stato condannato in primo grado dal tribunale di Firenze a 4 anni e 4 mesi in un processo per bancarotta preferenziale sul fallimento di una società di costruzioni di Campi Bisenzio (Firenze) che faceva capo a Ignazio Arnone (condannato sempre oggi a 3 anni e 4 mesi) e al figlio Marco Arnone (condanna a 2 anni e 4 mesi).

Il processo riguarda operazioni fra la banca ex Credito cooperativo fiorentino, di cui Verdini era presidente, e le imprese degli Arnone che avevano rapporti con l'istituto di credito, da cui ottennero lavori edili (per la sede di viale Belfiore a Firenze) i cui proventi vennero stornati per ridurre l'esposizione debitoria.

Il pubblico ministero Luca Turco aveva chiesto per Verdini la condanna a 6 anni.

Per Verdini è la terza condanna dopo quella in appello (luglio 2018) a 6 anni e 10 mesi per la bancarotta del Credito cooperativo fiorentino, e quella inflitta dal Tribunale di Firenze in primo grado (settembre 2018) a 5 anni e mezzo e alla interdizione perpetua dai pubblici uffici per la bancarotta della Ste, la società editrice che pubblicava il Giornale della Toscana, inserto locale del Giornale della famiglia Berlusconi, fallita il 5 febbraio 2014.