Oggi | 7 novembre 2018 10:38

Ubi, cresce ancora l'operatività in Toscana

Ubi Banca si rafforza nel Centro Italia e in Toscana, in linea con il buon andamento del gruppo lombardo a livello nazionale, confermato dai dati dei primi nove mesi del 2018, chiusi con il miglior risultato netto degli ultimi dieci anni: 260,6 milioni (167,3 milioni nel 2017), depurato delle partite straordinarie.

«Il trend di crescita del nostro istituto nei territori della macro area Lazio, Toscana e Umbria, è proseguito anche nel terzo trimestre dell'anno, andando a posizionare la nostra banca come istituto di riferimento in molte delle piazze che serviamo - commenta Silvano Manella (nella foto), responsabile della macro area territoriale Toscana, Lazio, Umbria -. Aree che ci stanno dando soddisfazioni in relazione alla crescita della clientela sia in termini di teste che di volumi con un incremento a doppia cifra rispetto all'anno precedente per l'erogazione di finanziamenti a imprese e famiglie. Abbiamo lavorato alacremente, con gli oltre 1.876 dipendenti della macro area per sostenere l'imprenditoria e le famiglie di queste regioni con risultati rilevanti nel periodo - prosegue Manella -: in Toscana, Umbria e Lazio, abbiamo complessivamente erogato finanziamenti per oltre 700 milioni con una crescita a doppia cifra, rispondendo in maniera pronta e fattiva alle richieste di accesso al credito sia da parte delle famiglie che da parte degli imprenditori».