Oggi | 6 novembre 2018 15:03

Le nuove azioni di Bf a 2,50 euro


Il consiglio d'amministrazione di Bonifiche ferraresi (Bf), la società agricola emiliana con forti interessi in Toscana, ha determinato in 2,50 euro il prezzo unitario di emissione delle azioni che derivano dall'aumento del capitale sociale (fino a 150 milioni) deliberato in ottobre. Il prezzo è stato deciso anche in considerazione delle indicazioni contenute negli impegni di sottoscrizione trasmessi alla società da parte degli azionisti Fondazione Cariplo, Dompè holding, Per, Inalca e Ocrim che, complessivamente, rappresentano il 44,45% del capitale della società, tramite esercizio dei diritti di opzione. Il cda ha inoltre deciso di emettere 59.969.717 azioni da offrire in opzione agli azionisti titolari di azioni ordinarie ai sensi dell'art. 2441, comma 1 c.c. e di determinare il rapporto di assegnazione in numero 23 azioni ogni 40 ordinarie possedute.

«È con grande soddisfazione che registro, a nome di tutto il management, le prime importanti adesioni all'aumento di capitale. Gli impegni di sottoscrizione da parte di azionisti rilevanti avvalorano ancora una volta il grande lavoro compiuto in questi anni ed esprimono fiducia per i prossimi obiettivi di crescita del gruppo», commenta l'amministratore delegato di Bf, Federico Vecchioni.