Oggi | 6 novembre 2018 09:53

Jindal apre all'anticipo della Cig per Aferpi

Disponibilità ad anticipare la cassa integrazione e a pagare le ferie per i 2.000 dipendenti delle acciaierie Aferpi di Piombino: questa l'apertura di Aferpi-Jindal comunicata nell'incontro di ieri coi sindacati dall'amministratore delegato Fausto Azzi. Il nodo da sciogliere, secondo quanto emerso, è legato all'applicabilità per l'acciaieria del decreto 119 del 23 ottobre che garantirebbe la proroga della cassa integrazione per ulteriori 12 mesi (fino al novembre 2019).

Per stamani è stato indetto un presidio sotto il Comune di Piombino per sensibilizzare le istituzioni e chiedere risposte da parte del ministero dello Sviluppo economico: il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, incontrerà a sua volta gli operai, nel corso dei suoi sopralluoghi nel Livornese e nel Grossetano per una verifica dei danni provocati dall'ondata di maltempo dei giorni scorsi.

Soddisfatto della disponibilità dell'azienda Paolo Carli, coordinatore Rsu Fiom: "Siamo soddisfatti perché non era scontata, è chiaro che hanno capito il disagio dei lavoratori e così cercano di venirci incontro. Ora aspettiamo la convocazione al Ministero".