Oggi | 12 ottobre 2018 11:24

Cassa Pistoia, oggi l'ok alla fusione in Intesa

Le 66 agenzie e gli oltre 700 dipendenti della Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia si preparano a passare dentro Intesa Sanpaolo. L'assemblea dell'istituto di credito toscano, controllato al 99,9% dal gruppo milanese, è infatti chiamata oggi a varare la fusione per incorporazione dentro Intesa, operazione annunciata da tempo nel quadro del consolidamento deciso dalla banca guidata da Carlo Messina, che si realizzerà operativamente a inizio 2019 (più o meno negli stessi tempi Intesaincorporerà anche la Cassa di Risparmio di Firenze ).

Il valore di Cr Pistoia è stato quantificato in 515 milioni e su questa base Intesa Sanpaolo si offrirà di rilevare anche lo 0,1% dell'istituto pistoiese ancora in mano a investitori privati, che potranno scegliere se ricevere in cambio azioni di Intesa oppure essere liquidati. Il valore di 515 milioni equivale a 1,89 euro per azione, che è il prezzo pagato un anno fa da Intesa per acquistare il 16,5% di Cr Pistoia dalla Fondazione locale presieduta da Luca Iozzelli.