Oggi | 12 ottobre 2018 16:34

Arriva il bando per i centri commerciali naturali


Sarà pubblicato il prossimo 17 ottobre sul Burt il bando per accedere ai cofinanziamenti regionali per progetti di promozione e animazione dei Centri commerciali naturali. La dotazione finanziaria ammonta a 350 mila euro. Presentazione domande entro il 16 novembre 2018.

«Vogliamo sostenere il piccolo commercio e quello al dettaglio dei molti paesi e centri toscani – spiega l'assessore regionale al commercio Stefano Ciuoffo – rifinanziando l'esperienza dei Centri commerciali naturali che rappresentano vie commerciali, ma anche centri storici e reti di negozi di vicinato vive e con un valore aggiunto per il tessuto cittadino. Questa azione rientra nella nostra strategia di sostegno alle destinazioni a minore attrattività turistica, dando uno strumento per affrontare le specifiche criticità presenti in alcune aree della Toscana. Vogliamo supportare questi territori - aggiunge -che con queste risorse possono organizzare eventi, iniziative, progetti di animazione delle attività commerciali che si inseriscono in azioni integrate di valorizzazione delle risorse culturali, enogastronomiche e artigianali».

Potranno presentare domanda di cofinanziamento le Mpmi in forma associata Ats, Ati, Rete-Contratto, Reti di imprese con personalità giuridica (rete-soggetto), consorzi, società consortili e altri soggetti che operano in attività di natura imprenditoriale in forma associata che operino all'interno dei Comuni con meno di 15.000 abitanti. Al momento della presentazione della domanda i beneficiari devono essere formalmente costituiti, oppure dovranno impegnarsi a costituirsi entro 90 giorni dalla data di ricezione della comunicazione del finanziamento e comunque prima dell'avvio della realizzazione del progetto.

All'interno del bando sono contenuti i requisiti per l'ammissibilità delle domande, i criteri di valutazione dei progetti ai fini dell'ammissibilità e viene stabilito che la realizzazione e rendicontazione degli stessi debba avvenire entro il 31 dicembre 2018. Le spese considerate ammissibili saranno: assistenza tecnica, acquisto di servizi e materiali promozionali e di comunicazione, di servizi per la clientela in occasione di manifestazioni, animazione e intrattenimento, fidelizzazione e direct marketing. Il contributo massimo erogabile non potrà superare il 50% del valore delle spese ammissibili fino ad un massimo di 30mila euro. I progetti per essere ammessi devono avere un valore totale minimo di 7mila euro. Il beneficio è concesso in regime di de minimis.

La gestione del bando è stata affidata a Sviluppo Toscana; le domande di contributo potranno essere presentate esclusivamente online all'indirizzo https://sviluppo.toscana.it/bandi/ entro e non oltre il 16 novembre 2018. Il testo completo del bando è scaricabile dal sito del gestore http://www.sviluppo.toscana.it/ oppure da quello del Burt http://www.regione.toscana.it/burt.