Oggi | 10 ottobre 2018 10:42

Cambio al vertice di Cft (per ripartire)

La crisi Cft è a una svolta. La cooperativa fiorentina che opera nel settore della logistica, 5mila soci e 300 milioni di ricavi,in difficoltà per le perdite accumulate (ha chiuso l'esercizio 2017 con 16 milioni di passivo) e a un passo dal commissariamento, da ieri ha un nuovo vertice: si sono infatti dimessi il presidente Leonardo Cianchi e i due vice, Ciro Elia e Osvaldo Innocenti; al loro posto il neo presidente Roberto Bartolini, con Riccardo Maggi e Ivan Solaro come vice.

L'uscita di scena dei vecchi amministratori apre le porte al piano di risanamento a cui sta lavorando Kpmg, con il sostegno di Legacoop (che aveva chiesto, e ha ottenuto, discontinuità nella gestione). «Traghetteremo la cooperativa verso il rinnovo delle cariche che si terrà a giugno», dice Bartolini. La priorità, adesso, è mettere a punto il piano di ristrutturazione e farlo approvare dall'assemblea generale dei soci.