Oggi | 5 ottobre 2018 09:00

In Toscana 1.845 ponti da monitorare

Sono 1.845 i ponti e le infrastrutture toscane tra quelle da monitorare e già monitorate, e necessitano di interventi per complessivi 82,5 milioni di euro. Secondo la ricognizione effettuata dall'Upi Toscana, in totale sono state monitorate dalle Province 632 infrastrutture (ponti, viadotti, e altre opere) che necessitano di interventi, generalmente di priorità urgente o alta, pari a 58,461 milioni di euro; rimangono da monitorare 1213 infrastrutture, per le quali le Province hanno previsto opere per 24,117 milioni.

«Quello che emerge chiaramente - afferma il presidente dell'Unione Province Italiane della Toscana, Luca Menesini (nella foto) - è la necessità di un forte impegno del Governo nel finanziare le opere necessarie per la loro messa in sicurezza. Le Province non hanno più le risorse necessarie per far fronte a questo tipo di interventi e, pertanto, spetta all'Esecutivo trovare i fondi per poter portare avanti questo processo di progressiva messa in sicurezza delle infrastrutture e riuscire a non arrivare a situazioni di reale emergenza che prevedano la chiusura o la limitazione del transito».