Oggi | 4 ottobre 2018 17:30

Accordo alla Signorini, stop all'agitazione

Pagamento della quattordicesima e di tutte le altre spettanze inevase, copertura dei versamenti verso il Fondo Cometa, impegno a mantenere per i lavoratori in organico i diritti e le tutele presenti prima della riduzione del numero dei dipendenti sotto i 15. Questo l'esito dell'ultimo incontro per la vertenza delle Rubinetterie Signorini: a fronte dell'impegno assunto dall'azienda di Campi Bisenzio, i rappresentanti sindacali si sono impegnati a far cessare immediatamente le azioni di mobilitazione in atto.

I pagamenti, secondo quanto emerso al tavolo con la Regione Toscana e il Comune di Campi, saranno effettuati nei tempi tecnici successivi al rogito di cessione dell'immobile aziendale a Prato e fermo restando il rispetto dei termini corretti di pagamento degli stipendi. Si conclude così l'agitazione iniziata un mese fa per chiedere il ritiro di tre licenziamenti, motivati dall'azienda con l'esternalizzazione di alcune produzioni, e per mantenere le tutele proprie delle aziende con 15 dipendenti e oltre.