PROMO PA | 22 settembre 2018 10:31

Innovazione, nasce Paradigma 4.0

Applicare le opportunità di industria 4.0 al variegato settore dei servizi, da quelli turistici, ai commerciali e culturali.

L'obiettivo, come afferma Nico Gronchi, presidente di Confesercenti Toscana, che del progetto è promotrice, è quello di sostenere lo sviluppo delle Pmi toscane non manifatturiere in un'ottica di innovazione, per adeguarle alle tendenze di mercati sempre più complessi e dinamici.

L'idea, lanciata in occasione di Lubec 2017, come sottolineato da Albino Caporale, direttore sviluppo economico della Regione Toscana, è maturata attraverso una decisione della Giunta regionale, che il 25 giugno di quest'anno ha deliberato la modifica della denominazione da Industria 4.0 a Impresa 4.0 della piattaforma web di supporto ai processi di innovazione e trasferimento tecnologico, ampliandola così anche al settore dei servizi che prima ne era escluso.

In questa cornice è nata la proposta di Confesercenti di creare un presidio di competenze, dedicato appunto alle imprese non manifatturiere e raccordato con le politiche e le strategie della Regione Toscana, per favorire i processi di sistema a base territoriale e creare sinergie e nuove opportunità.

E' stato così costituito Paradigma 4.0, un partenariato non strutturato, sottoscritto da soggetti privati e pubblici, con capacità, esperienze specifiche e complementari per contribuire a valorizzare il tessuto imprenditoriale di riferimento con proposte progettuali, formazione e servizi di altro valore aggiunto per inserire la digitalizzazione a valle di un processo consapevole di evoluzione e miglioramento delle strategie aziendali.

Vi hanno aderito oltre che Confesercenti Toscana che ne è promotrice e capofila , Eurosportello, che ne sarà l'animatore come partner tecnico e progettuale, le Università di Pisa e Firenze, rispettivamente con i dipartimenti di Ingegneria e Architettura, il Centro studi turistici, la Fondazione per il clima e la sostenibilità e Promo Pa Fondazione.

Alla presentazione ufficiale, fissata per l'8 ottobre alle 10 nella sala del gonfalone del palazzo del Pegaso alla presenza di Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, interverranno fra gli altri il presidente di Confesercenti nazionale Mario Bussoni, Albino Caporale, Lucio Scognamiglio, presidente di Eurosportello Dih Confesercenti Toscana e tutti i partner del progetto.