Oggi | 12 settembre 2018 09:57

Terrazzi: «Formiamo manager, non squali»

«Siamo un ponte tra formazione e mondo del lavoro. Diamo alle aziende personale non del tutto acerbo che fa esperienze vere, anche a livello umano. Simuliamo il mondo del lavoro anche nell'abbigliamento. Cravatta compresa». Lo dice, in un'intervista al Corriere Fiorentino, il presidente della Scuola di scienze aziendali di Firenze Claudio Terrazzi (nella foto) in vista dell'open day previsto per oggi .

Il 95% dei ragazzi che escono dalla scuola, dice Terrazzi, trova lavoro: «Formiamo manager ma insegniamo anche a non sgomitare - spiega -. Non vogliamo allevare piccoli squali».

«Ogni anno - prosegue - riceviamo un centinaio di domande e accettiamo 60 studenti per 18 mesi di corso in tre semestri: formazione generale, specializzazione in marketing, gestione impresa amministrativa o tecnologia industriale, e stage».

Tra le esperienze che vengono fatte dai ragazzi il "sindacal game": «Si tratta di un gioco di ruolo in cui gli studenti impersonano i vari attori di una vertenza sindacale; uno veste panni del manager, uno del dipendente, uno il sindacalista. Poi c'è il business tutor, l'evento apicale del corso, a luglio: divisi in otto gruppi, gli studenti si sfidano a sviluppare un business plan e chi vince ha una borsa dagli sponsor».