Oggi | 12 settembre 2018 19:11

Leo-France dà il via alla nuova fabbrica a Firenze

La Leo-France, azienda fiorentina della famiglia Pinzauti che produce accessori per le maggiori maison della moda, trasferirà la produzione nell'area della ex Seves, azienda del vetromattone con sede a nord di Firenze, in zona Castello, chiusa da circa quattro anni.

Il via all'operazione è stato dato oggi, con una festa nell'area della Seves alla quale ha preso parte, oltre agli addetti di Leo-France e ai componenti della famiglia Pinzauti, anche il sindaco Dario Nardella.

Spazi e strutture di Seves erano in disuso dall'estate del 2014, quando, terminati gli ammortizzatori sociali per i 97 lavoratori rimasti in fabbrica, lo stabilimento chiuse definitivamente i battenti.

Adesso il piano di Leo-France prevede la rinascita dello stabilimento. Il patron, Lorenzo Pinzauti, ha delineato un «percorso a tappe che prevede il trasferimento totale dei 350 addetti del polo produttivo nel giro di 5-6 anni, con investimenti, anch'essi da effettuare un po' alla volta, per una somma che potrebbe oscillare tra i 20 e i 30 milioni».

Soddisfatto per la riuscita dell'operazione il sindaco Nardella: «Quando, anni fa dicevamo che non avremmo mai tolto il vincolo di destinazione industriale a quest'area in tanti ci attaccarono accusandoci di aver condannato un grande spazio cittadino al declino perpetuo. Adesso - conclude - possiamo dire che avevamo ragione noi, e che abbiamo vinto questa battaglia».