Oggi | 12 settembre 2018 10:30

Export marmo, giù i lavorati su i grezzi

E' in calo l'export di marmi lavorati del distretto lapideo apuo-versiliese nei primi sei mesi del 2018.

Secondo il rapporto del centro studi Imm su dati Istat, i flussi di pietre tagliate, modellate e finite dalle province di Massa-Carrara, Lucca e La Spezia sono scesi in valore a quota 227,8 milioni, con una flessione dell'8% (-7% a livello nazionlae).

Il decremento più sostanzioso in percentuale colpisce Lucca (-25%), mentre l'export di Massa-Carrara cala dell'1,8%.

Se i lavorati registrano una flessione, lo stesso non si può dire per l'export di prodotti grezzi. Il distretto lapideo apuo-versiliese registra in questo caso un aumento del 3%, passando da 121,9 milioni dei primi sei mesi del 2017 a 125,5 milioni del 2018: il dato è in controtendenza con quello nazionale (-5%). Il risultato del distretto apuo-versiliese è dovuto alla buona performance di Massa-Carrara (+4,4%), mentre a Lucca si registra un -7,9%.

Il totale complessivo del distretto lapideo apuo-versiliese registra una flessione del 4%.