Oggi | 11 settembre 2018 10:07

Verso il Bassilichi bis in Cdc Firenze

In questi giorni, come scrivono le cronache locali, si starebbe chiudendo un'intesa Confindustria, Cna, Confcommercio, per la conferma di Leonardo Bassilichi (nella foto) al vertice della Camera di commercio di Firenze. Uno scenario imprevisto fino a pochi mesi fa, dal momento che la poltrona di presidente della Camera di commercio sembrava appannaggio (per la legge, non scritta, dell'alternanza) di Confesercenti..

La recente (fine luglio) nomina di Bassilichi alla vicepresidenza nazionale, invece, è stata letta proprio come la volontà di restare nell'ambito camerale, dato che da statuto per rimanere ai vertici di Unioncamere occorre essere numeri uno di un ente camerale.

Il puzzle nazionale e quello locale si sono sovrapposti e poi c'è da registrare il nuovo protagonismo di Confcommercio, seguito alla lunga crisi dopo il dissesto di Confcommercio Firenze, e un atteggiamento diverso rispetto al passato di Cna che ha festeggiato a luglio l'ingresso di Niccolò Manetti nel consiglio di amministrazione di Toscana Aeroporti, in una casella tradizionalmente assegnata agli industriali. Tutto, insomma, sembra lavorare per la conferma di Bassilichi alla Camera di commercio di Firenze.