Gara a cinque per le Terme di Montecatini | Toscana24
Oggi | 8 agosto 2018 11:08

Gara a cinque per le Terme di Montecatini

Sono cinque le manifestazioni d'interesse arrivate alle Terme di Montecatini: per questo motivo il Consiglio regionale (la Regione controlla il 64% della società, mentre il 36% fa capo al Comune di Montecatini) ha recentemente modificato il piano di razionalizzazione, posticipando il termine per il bando di vendita della partecipazione regionale al 28 settembre. In questo modo l'amministratore unico Alessandro Michelotti potrà verificare la solidità delle proposte avanzate e procedere alla valorizzazione degli immobili non strategici della società.

«In tempi stretti - dice Michelotti - entro i primi dieci giorni di settembre, usciremo con il bando delle Leopoldine che avrà sicuramente un effetto trainante anche per tutte le altre vendite. La convergenza di intenti fra i due soci, Regione e Comune, è la condizione ideale per lavorare bene e conseguire grandi risultati».

L'assemblea dei soci ha dato mandato di predisporre, come primo passo, un formale bando per la vendita o l'affitto delle Leopoldine, dove il cantiere per la realizzazione di una grande piscina termale è fermo dal 2011.

«Siamo a un crocevia fondamentale per il futuro della società e di tutta la città - commenta l'assessore toscano di riferimento, Federica Fratoni -. Vediamo la luce in fondo al tunnel e vogliamo rapidamente mettere in campo le azioni utili a concludere il cantiere delle Leopoldine e procedere con la vendita di immobili non strategici, risanando così l'azienda».