Oggi | 11 luglio 2018 18:13

Un corso per gli imprenditori che vanno in Cina

Un corso di formazione per gli imprenditori fiorentini che vogliono sbarcare in Cina: lo realizzeranno Confindustria Firenze (grazie a Cosefi, il consorzio di servizi formativi dell'associazione) e la Fondazione Italia-Cina. La nuova iniziativa è stata annunciata oggi dal presidente Luigi Salvadori, che ha aperto il convegno di presentazione a Firenze del rapporto "Cina. Scenari e prospettive per le imprese", stilato dalla Fondazione.

«Ciò che mi preme sottolineare è l'esigenza per le imprese di sviluppare un approccio metodico al mercato cinese, e in generale ai mercati esteri, attraverso una pianificazione che faccia tesoro di attività formative e informative mirate», ha affermato Salvadori, ricordando che Confindustria Firenze «è da tempo impegnata a rafforzare i legami tra il sistema imprenditoriale fiorentino e quello cinese, attraverso una pluralità di iniziative e progetti di natura informativa, formativa e promozionale».

Una grande opportunità per le imprese del territorio sarà la fiera dell'importazione in programma per novembre a Shanghai: «La Cina oggi sta aumentando i consumi», ha osservato Filippo Fasulo, coordinatore scientifico del Centro studi per l'impresa della Fondazione, spiegando che le produzioni del lusso e quelle tecnologicamente più avanzate hanno le maggiori potenzialità sul mercato cinese.