Oggi | 6 luglio 2018 18:19

«I distretti toscani ora devono diventare 4.0»

La crisi ha spazzato via il 10% delle imprese distrettuali toscane. Quelle sopravvissute sono cresciute in dimensioni, anche se di poco. «Però ci sono ancora imprese a rischio - ha sottolineato oggi, 6 luglio, Fabrizio Guelpa, responsabile del servizio Industry & banking di Intesa Sanpaolo, alla presentazione del rapporto Irpet sull'economia toscana - come dimostra la polarizzazione tra aziende che hanno margini bassissimi e altre che raggiungono un margine del 20%. In questa situazione la sfida dei distretti toscani è quella della trasformazione verso un modello di impresa 4.0, che non vuol dire soltanto acquisti di macchinari, software e formazione, ma anche un maggiore orientamento verso fattori qualitativi».

Ma quella 4.0 è una sfida che, per distretti formati da aziende perlopiù di piccole dimensioni, s'annuncia decisamente difficile, anche se esiste una carta da giocare: «La prossimità geografica, propria dei distretti, può essere uno strumento per imparare prima che altrove come si diventa concretamente ‘4.0' - afferma Guelpa - con un processo di imitazione delle imprese del territorio e di evoluzione delle soluzioni già presenti sul mercato». Se un'impresa distrettuale parte con la digitalizzazione spinta, dunque, è più facile che le altre aziende del distretto la seguano e la imitino.