Salto di qualità nella lotta alla contraffazione | Toscana24
Oggi | 11 giugno 2018 20:06

Salto di qualità nella lotta alla contraffazione

La lotta alla contraffazione fa un salto di qualità, grazie all'alleanza tra categorie economiche, Governo e forze dell'ordine diretta a coordinare l'attività di formazione e informazione nelle scuole (che già oggi si fa, ma in modo diverso da città a città). Per il prossimo anno scolastico ci sarà un format unico e un calendario comune di attività.

Il progetto parte dall'idea che il contrasto a un fenomeno che ormai è liquido, pervasivo e magmatico, e che colpisce tutti i settori (in testa la moda), si faccia educando gli studenti alla legalità e sensibilizzandoli sui danni economici, sociali e alla salute che la contraffazione comporta. Per questo oggi, 11 giugno, alla Camera di commercio di Firenze è stato sottoscritto un protocollo d'intesa tra ministero dello Sviluppo economico, ministero dei Beni culturali, Guardia di Finanza, Confindustria, Confcommercio, Coldiretti, Cna. «Oltre che nelle scuole italiane – ha detto Paolo Bastianello, presidente del gruppo tecnico sul ‘Made in' di Confindustria – gli strumenti per diffondere la cultura della legalità e spingere a non acquistare beni contraffatti saranno diffusi nelle 150 scuole italiane nel mondo». Tra questi strumenti ci sono video, spot, spettacoli teatrali, incontri e eventi.