Estra Clima, call da 6 milioni per l'efficienza | Toscana24
Oggi | 11 giugno 2018 17:41

Estra Clima, call da 6 milioni per l'efficienza

Estra Clima, società del Gruppo Estra operante nel settore del risparmio energetico, lancia la "Call for Energy Saving" per l'efficientamento energetico. L'iniziativa, che prevede un investimento complessivo di 6 milioni di euro, è rivolta alle imprese di Marche e Toscana operanti nel settore industriale e del terziario così come alle associazioni sportive titolari di impianti propri o in concessione pluriennale: il risparmio energetico generato dall'intervento consentirà di rientrare dell'investimento.

Le aree degli interventi sono installazione/sostituzione dell'impianto di cogenerazione; sostituzione del generatore di vapore; sostituzione del generatore di calore per la produzione di acqua calda; installazione di un impianto per il recupero di calore; sostituzione chiller per la produzione di acqua refrigerata; sostituzione di lampade con nuove a Led. Estra Clima finanzierà gli interventi con una copertura minima dell'80% a fronte di un contratto a garanzia di rendimento.

«Lo spirito della call - dichiara Francesco Macrì, presidente di Estra - testimonia l'impegno costante e il coinvolgimento stretto di Estra a sostegno dei principi di efficienza energetica ed ecosostenibilità. Siamo convinti infatti che per realizzare un progresso tecnologico solido e duraturo occorra innanzitutto stimolare lo sviluppo di soluzioni ecocompatibili nel rispetto dell'ambiente e a valorizzazione dei territori. La call rivolta alle imprese rappresenta un passo importante in tal senso che apre la strada alla diffusione dei principi di energy saving. Siamo orgogliosi di essere stati i primi a prevederla, pensandola su misura delle imprese, a sostegno del loro efficientamento energetico e della diffusione di pratiche aziendali virtuose».

«Il costo dell'energia è una voce di bilancio pesante per le imprese - aggiunge Ivo Vignali, membro del Consiglio generale di Confindustria Toscana Nord -. Nel territorio di Lucca, Pistoia e Prato le attività manifatturiere sono molte, dei più vari settori, alcuni dei quali ad alta intensità di consumi energetici. Il 30% di costi aggiuntivi per l'energia che le imprese italiane pagano rispetto ai concorrenti europei si fa sentire e compromette la nostra competitività. E' importante innescare processi di efficientamento energetico: ridurre i consumi significa contenere i costi e confermare la linea di rispetto dell'ambiente che trova le imprese del territorio particolarmente sensibili. Il ruolo che le norme affidano alle Esco in questo ambito è cruciale; la proposta di Estra Clima merita quindi la massima attenzione».