Toscana Aeroporti aumenta ricavi e passeggeri | Toscana24
Oggi | 10 maggio 2018 20:29

Toscana Aeroporti aumenta ricavi e passeggeri

Numeri ancora in crescita per Toscana Aeroporti, la società quotata in Borsa che gestisce gli scali di Firenze e Pisa. Il consiglio di amministrazione ha approvato la trimestrale al 31 marzo 2018, che indica ricavi consolidati in crescita del 17,2% (a 25,8 milioni) e ebitda adjusted (al netto dei proventi straordinari) +4,7%. Il risultato netto è positivo per 1,8 milioni di euro, rispetto alla perdita di 506mila euro del primo trimestre 2017.

Sui risultati ha influito la favorevole sentenza della Corte d'Appello di Roma, divenuta definitiva nel febbraio 2018, relativa all'adeguamento all'inflazione dei diritti aeroportuali dello scalo di Firenze per annualità pregresse; tanto che Toscana Aeroporti segnala che «i risultati economici hanno beneficiato dei proventi di un evento non ricorrente».

I passeggeri hanno raggiunto il record di traffico nei primi tre mesi dell'anno con più di 1,4 milioni (+2,3%), ma solo grazie all'apporto di Firenze che segna +7,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, mentre il traffico passeggeri di Pisa è rimasto stabile (-0,4%).

«Il primo trimestre dell'anno procede in continuità con i risultati del 2017 e l'attuale programmazione dei voli per l'estate lascia prevedere un esercizio 2018 caratterizzato da tassi di crescita positivi», afferma il presidente di Toscana Aeroporti, Marco Carrai, sottolineando i risultati «particolarmente positivi del mercato russo, grazie all'apertura del collegamento da Pisa per San Pietroburgo e l'incremento di frequenze per Mosca».

Nei primi quattro mesi dell'anno i passeggeri di Pisa e Firenze sono cresciuti del 2,2%, nonostante gli scioperi. Per i prossimi mesi Toscana Aeroporti segnala anche la criticità della situazione Alitalia, in amministrazione straordinaria, che in termini di traffico passeggeri nel 2017 ha rappresentato il 4,8% dei volumi registrati su entrambi gli scali (con oltre 379mila passeggeri).