Oggi | 19 aprile 2018 17:53

Analytical Group investe sui test a Navacchio


Il Polo tecnologico di Navacchio diventa «un punto di riferimento per tutto il centro-sud nell'ambito testing e certificazione»: questo, secondo il suo presidente Andrea Di Benedetto, il risultato dell'accordo con cui Analytical Group, azienda di Arzignano (Vicenza) attiva nel campo del testing e della certificazione, apre una nuova sede all'interno del Polo stesso, assumendo la gestione esclusiva della camera anecoica per la misurazione dei campi elettromagnetici.

Il vantaggio per le imprese, secondo Analytical, sarà quello di avere un unico centro, situato all'interno del Polo di Navacchio, in cui poter effettuare tutte le prove relative alla compatibilità elettromagnetica per svariate tipologie di prodotto: elettrodomestici, apparecchi di illuminazione, strumenti di laboratorio, dispositivi medici e apparati per la tecnologia dell'informazione. Inoltre la collaborazione con Cubit (società nata dalla sinergia tra Università di Pisa, Polo Navacchio Spa e imprese del territorio) prevede che questa assuma il ruolo di competence center di Analytical Group nella Ricerca e Sviluppo per l'Internet of Things.

L'azienda vicentina prevede di investire circa 200 mila euro già dal primo anno, e di poter assumere fino a 10 dipendenti. «E' in fase di sviluppo un nuovo progetto, in partnership con Cubit - ha detto il direttore commerciale di Analytical Group, Mattia Armelli - per la sicurezza degli ambienti di lavoro destinato all'industria conciaria, che potrà essere verosimilmente presentato attraverso un nuovo evento entro l'anno, sia per il territorio veneto che per quello toscano».