Oggi | 21 marzo 2018 07:49

Con Hubble 12 startup e 40 posti di lavoro

Oltre 40 posti di lavoro e 12 nuove startup: sono i numeri dell'ultimo anno di Hubble, il programma di accelerazione che ha l'obiettivo di contribuire alla realizzazione di idee innovative, con particolare attenzione a progetti dal forte impatto digitale.

Hubble è finanziato da Fondazione Cr Firenze (con 500mila euro per il programma e 600mila euro per gli investimenti) e realizzato da Nana Bianca, con Fondazione per la ricerca e l'innovazione dell'Università degli Studi di Firenze. Nel 2017 sono stati formati 28 imprenditori e le aziende hanno ricevuto un investment commitment di 500mila euro.

Le startup che partecipano al programma Hubble, dopo aver superato la selezione, ricevono un finanziamento di 50mila euro per sostenere la propria crescita sul mercato e lavorano - per 16 settimane - con professionisti del settore all'interno delle strutture di Nana Bianca a Firenze.

Tra i manager coinvolti Benedetta Arese Lucini, ex general manager di Uber Italia, Igor Pezzilli, co-founder di Lazada e Giulio Xiloyannis, managing director di Zalora Malaysia, il più grande rivenditore online in Malesia.

«Si tratta di un programma di accelerazione serio, concreto e ben strutturato - dice Alessandro Sordi, uno dei fondatori di Nana Bianca -. Hubble è in grado di generare nuovi imprenditori, il cui valore per l'economia di un territorio non è solo nei risultati che le aziende potranno raggiungere ma è piuttosto nella contaminazione e rinnovamento di un tessuto imprenditoriale che necessita di giovani talenti».

Secondo il direttore generale della Fondazione Cr Firenze Gabriele Gori «il programma Hubble si inserisce nelle finalità della Fondazione, perché propone un percorso formativo intenso e di alto valore».

Leggi anche: Fondazione Cr Firenze scommette sull'innovazione (12/12/2017)

Leggi anche: Fondazione Cr Firenze lancia "Innovation culture2" (7/12/2017)