Oggi | 20 marzo 2018 09:55

«Le aziende hanno bisogno di giovani e innovazione»

«Se i giovani hanno passione per la tecnologia e per l'innovazione in un momento di digitalizzazione come questo, le aziende avranno bisogno di loro come il nettare». Così Fabrizio Bernini, presidente del Digital innovation hub di Confindustria Toscana, va al cuore del convegno 'Robotica ed intelligenza artificiale: opportunità e rischi per il prossimo futuro' organizzato ieri dalla Federazione nazionale dei Cavalieri del Lavoro nella sede della Camera di commercio di Firenze.

Quei giovani «il Digital innovation hub li aiuterà a entrare nelle imprese», dice Bernini, e fra le aziende che li aspettano c'è anche la "sua" Zucchetti centro sistemi: «Li abbiamo e li stiamo cercando, noi siamo 240 persone e abbiamo un'età media sui 33-34 anni. E' chiaro che crediamo moltissimo nei giovani, perché sono loro che possono portare sviluppo in futuro».

«L'intelligenza artificiale e la robotizzazione sono delle grandi opportunità, la nostra generazione può essere un po' spaventata da quello che deve ancora capitare, ma per i ragazzi credo sarà un mondo pieno di opportunità», ha a sua volta sottolineato Stefano Possati, presidente del gruppo Cavalieri del lavoro in Emilia Romagna, che con il collega toscano Piero Neri ha presentato la nuova edizione del premio Alfieri del Lavoro, destinato ai 25 migliori studenti d'Italia che abbiano terminato la scuola secondaria superiore con il massimo dei voti.

«Questo è uno degli elementi su cui facciamo tanta leva, è la classe dirigente del futuro - ha detto Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di commercio di Firenze - siamo al fianco dei Cavalieri del lavoro perché ci crediamo, vogliamo enfatizzare il più possibile queste iniziative perché è il nostro capitale umano».