Oggi | 13 marzo 2018 08:08

Wedding planners alla ricerca della Toscana segreta

Lucignano, Monte San Savino e Civitella in Val di Chiana, con le loro colline e i loro centri storici, sono i protagonisti della terza edizione di 'Wedding showcase' (20-21 marzo), evento promosso dall'associazione di foto-video operatori Tuscany Photographers e sostenuto dalla Regione Toscana, dedicato ai 'wedding planners', gli organizzatori di matrimoni.

La proposta, sostiene la Regione, si rivolge soprattutto a sposi stranieri per formule luxury, con l'idea di individuare una fetta del territorio toscano, coinvolgere attività ricettive, dalla ristorazione, all'alloggio, ma anche parrucchieri, fioristi, musicisti, light designer, interpreti, noleggi auto, ed invitare i maggiori 'wedding planners' che già operano in Toscana e in Italia per offrire loro un pacchetto strutturato.

«La Toscana è un bel palcoscenico e ha la professionalità che serve», ha affermato l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo, ricordando che «il settore del wedding in questi anni ha trovato il suo sviluppo progressivo e una grande attenzione verso il nostro Paese, e verso la nostra regione su tutte».

Secondo i dati presentati lo scorso gennaio da Cst Firenze, nel 2016 sono stati 8.085 i matrimoni di stranieri in Italia (con un aumento di oltre mille eventi rispetto al 2015), per 408mila arrivi e 1,368 milioni di presenze, e una spesa complessiva generata dal fenomeno di oltre 440 milioni. La Toscana è stata la destinazione scelta del 31,9% dei casi, e ha il primato in Italia.