Oggi | 13 marzo 2018 12:43

Estra chiede a Consob il via libera per la quotazione

Estra fa il passo decisivo verso la quotazione in Borsa annunciata da tempo . La multiutility toscana a capitale pubblico (controllato indirettamente da 141 Comuni delle province di Prato, Siena, Arezzo, Firenze, Pistoia, Grosseto, Ancona e Macerata) annuncia di aver chiesto a Consob l'approvazione del prospetto informativo per la quotazione sul mercato di Borsa Italiana, segmento Star, quello dedicato alle medie imprese.

L'operazione prevede un'Offerta al pubblico indistinto in Italia ed un collocamento istituzionale riservato agli investitori qualificati in Italia ed agli investitori istituzionali esteri fino ad un massimo del 49% della società. La quotazione dovrebbe concretizzarsi tra maggio e giugno.

Nei giorni scorsi, il consiglio di amministrazione del gruppo energetico ha approvato il bilancio 2017 con ricavi per 1.016,5 milioni di euro (-2,7% rispetto al 2016); il margine operativo lordo rettificato (al netto delle partite straordinarie) a 86,7 milioni (+4,9%); il risultato operativo rettificato a 45,4 milioni (+19%) e l'utile netto rettificato di 18,8 milioni (+6,3%).