Il Chianti Classico brinda al mercato interno | Toscana24
Oggi | 13 febbraio 2018 17:09

Il Chianti Classico brinda al mercato interno

Il Chianti Classico chiude il 2017 con vendite in leggero calo rispetto all'anno precedente, poco sopra i 37 milioni di bottiglie. Il risultato, anticipato nei giorni scorsi da Toscana24 , è stato confermato oggi dal presidente e dalla direttrice del Consorzio del Chianti Classico, Sergio Zingarelli e Carlotta Gori, in occasione della 'Chianti classico collection', l'anteprima delle ultime annate del Gallo Nero che si è tenuta alla Stazione Leopolda di Firenze (con 186 produttori e 659 etichette in degustazione).

Gli Usa si confermano il primo mercato della denominazione, con un peso del 33% e vendite in crescita dell' 1% in volume rispetto al 2016. Per il terzo anno consecutivo è cresciuta anche la domanda di Gallo Nero sul mercato interno (assorbe il 23% delle bottiglie).

«Siamo molto soddisfatti dell'affermazione del Chianti Classico sui mercati internazionali - ha commentato Zingarelli - e del numero di bottiglie vendute in quest'ultimo triennio, sempre sopra i 37 milioni l'anno. Siamo contenti anche perché continua
il trend positivo negli Stati Uniti, e per la conferma del mercato canadese. Mi ha piacevolmente sorpreso l'ulteriore crescita registrata in Italia, un risultato che
premia il lavoro di rilancio della denominazione svolto negli anni e culminato con l'introduzione della Gran selezione».

Il problema all'orizzonte è la scarsa vendemmia 2017, per il Chianti Classico in calo del 27% rispetto all'anno precedente a 206mila ettolitri, anche se le attese per la qualità sono buone.

Leggi anche: Il boom delle bollicine fa tremare la Toscana (09/02/2018)