Indice di competitività, la Toscana perde terreno | Toscana24
Oggi | 8 febbraio 2018 18:49

Indice di competitività, la Toscana perde terreno

La Toscana perde terreno in Italia e in Europa sul fronte della competitività; in particolare pesano sulla Regione le mancanze in termini di istruzione e formazione. Lo dicono Ance Toscana e Confindustria Toscana in un rapporto redatto dai due centri studi in base al Regional competitiveness index (Rci), introdotto dalla Commissione europea per misurare i punti di forza e debolezza di ogni singola regione dell'Unione.

La competitività regionale viene definita nel rapporto come la «capacità di offrire
un ambiente attrattivo e sostenibile ad aziende e cittadini per vivere e lavorare». Dal rapporto emerge che la Toscana dal 2013 al 2016 ha perso dodici scalini a livello europeo, scivolando alla posizione 172 e uno nella classifica italiana, posizionandosi decima (dopo il sorpasso della provincia autonoma di Bolzano).

In un contesto nazionale di generale arretramento rispetto alle precedenti
edizioni, la Toscana occupa una posizione di coda tra le regioni del nord. L'analisi dei costruttori e degli industriali, evidenzia infatti «criticità strutturali mai risolte che fanno da zavorra per la ripartenza e che danneggiano la competitività regionale».

Rispetto all'edizione 2013 il peggioramento più marcato si ha nel capitolo "efficienza" dove in particolare pesa il basso punteggio relativo all'istruzione terziaria e alla formazione permanente.