Oggi | 29 dicembre 2017 17:21

Prorogato al 2020 il Piano per la sicurezza in cava

Prorogato il piano regionale per la sicurezza dei lavoratori del marmo in cava: varato con scadenza maggio 2018, con ulteriori finanziamenti di 750mila euro, è stato prorogato al 2020.

La prosecuzione del piano è prevista da una delibera approvata dalla Giunta nel corso della sua ultima seduta, su proposta dell'assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi.

Partito nell'estate 2016 con un finanziamento di 2,5 milioni, il progetto regionale per la sicurezza ha intensificato le ispezioni sui luoghi di lavoro con l'assunzione di nuovo personale specializzato e l'acquisto di attezzature. Successivamente, dopo il protocollo firmato con le procure per favorire il monitoraggio del distretto apuo-versiliese , nel luglio 2017 è partita anche la campagna di comunicazione con lo slogan «più si condivide, meno si rischia» con un costo complessivo di 30mila euro.

«Sul fronte della sicurezza sul lavoro in questi ultimi anni abbiamo messo in campo interventi concreti - dice l'assessore Saccardi -. In particolare nel settore della sicurezza del lavoro nelle cave, in cui purtroppo si sono verificati molti incidenti, anche mortali. Le iniziative previste dal Piano e messe in atto dal giugno 2016 ad oggi hanno dato buoni risultati, siamo sulla strada giusta. Per questo abbiamo deciso di prolungare il Piano ancora per due anni».

Leggi anche: Sicurezza sul lavoro, avanza il piano speciale cave (17/7/2017)