Oggi | 18 dicembre 2017 18:18

Innovazione Toscana, premiate le nuove idee

Da nuovi sistemi per la concia all'introduzione della mano robotica nell'automazione aziendale, dall'elettrodomestico per fare la birra in casa a una capsula luminosa ingeribile per fototerapia antibatterica intragastrica: sono alcune delle idee premiate nella prima edizione del Premio Innovazione Toscana, che il Consiglio regionale ha organizzato con Anci Toscana, Confindustria, Unioncamere e Rete Imprese Italia.

Il primo premio delle varie categorie è andato a QbRobotics (startup innovative), Laboratori Archa (ricerca e sviluppo), Probiomedica (brevetti), Cromology Italia (innovazione 4.0), Gotto Wine Italia (premio speciali under 40). Riconoscimenti anche per IoBirro, Alitec, Glycolor e K-Array. I 100mila euro assegnati con il premio sono parte del risparmio di oltre il 10% che il Consiglio regionale in questa legislatura è riuscito ad ottenere tagliando le spese di funzionamento e approvando una legge che elimina i doppi vitalizi.

«I bandi sono uno strumento per cui serve del tempo, l'idea è quella di provare a trovare soluzioni più nuove e moderne per dare contributi alle imprese che se lo meritano, e queste lo meritano», ha osservato Alessio Marco Ranaldo, presidente di Confindustria Toscana. «Con tutte le nostre forze - afferma Anna Lapini, presidente regionale di Rete Imprese Italia - dovremo far passare il concetto che l'innovazione deve essere alla portata di tutti: per questo servono percorsi di sostegno, e chiediamo attenzione delle istituzioni, un supporto finanziario affinché tutto questo possa essere portato a tutti i livelli, in tutte le dimensioni. Abbiamo bisogno di politiche adatte a sostenere le imprese: senza un taglio di tasse e di burocrazia inutile non ci potrà essere vera crescita».

Un messaggio raccolto e rilanciato da Antonio Mazzeo, consigliere regionale Pd: «Vogliamo trovare una formula - ha detto - nella prossima legge di bilancio regionale, per eliminare l'Irpef per le imprese innovative che vengono a investire in Toscana, e trovare il modo in accordo coi Comuni di eliminare o ridurre le tasse locali come l'Imu. Ne discuteremo con le associazioni di categoria nelle prossime settimane».

Oggi, ha detto il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, «abbiamo voluto premiare chi ha saputo avere idee innovative e chi, con queste idee, vuol costruire qualcosa di competitivo a livello nazionale e internazionale»: e il nuovo riconoscimento, per ha affermato la presidente del comitato organizzatore Silvia Ramondetta, «ha tutte le potenzialità di raccogliere l'eredità di premi importanti del passato in Toscana, come il premio Vespucci».