Oggi | 19 ottobre 2017 17:23

«Vogliamo fondare una Scuola Normale al Sud»


«Io penso che la Scuola Normale debba seminare qualcosa di duraturo nel Sud». Vincenzo Barone (nella foto), direttore della Normale, lancia così una scommessa in prospettiva: fondare «una Scuola Normale del Sud», sull'onda di una tradizione che ha visto l'istituto pisano di alta formazione portare iniziative nel Mezzogiorno.

C'è infatti, ha affermato Barone a Pisa, nel suo discorso alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2017-18, una tradizione «di ricerca archeologica nelle aree di Locri,
Segesta, Kaulonia; di valorizzazione del talento perché scelse Erice, in Sicilia, per organizzare il primo corso di orientamento universitario destinato ai migliori studenti d'Italia, una esperienza ripresa molti anni dopo a Camigliatello Silano, in Calabria, ma poi interrotta».

Secondo il direttore della Normale, l'Università Federico II di Napoli possiede «ambiti disciplinari di livello, in cui gli allievi selezionati potranno trovare competenze e nozioni adeguate ad integrare la preparazione richiesta nei nostri corsi interni. Così pensa anche il rettore della Federico II, Gaetano Manfredi. Penso anche che la Normale da noi costruita debba poi poggiarsi interamente sulle proprie gambe e camminare da sola: vogliamo essere solo il miglior "incubatore" possibile».