Oggi | 17 ottobre 2017 10:11

«Bonus verde, risultato storico per il vivaismo»

Da Confagricoltura e Coldiretti Toscana soddisfazione per l'introduzione del "Bonus verde", gli incentivi per il verde privato, inseriti nella bozza della legge di bilancio approvata ieri dal Consiglio dei ministri: sono previste detrazioni del 36% per la cura dei giardini: «Si tratta del più importante provvedimento mai fatto prima per il vivaismo - dice il presidente del distretto vivaistico di Pistoia e presidente della Federazione di prodotto florovivaistico di Confagricoltura Toscana Francesco Mati -. Questo incentivo riuscirà a rilanciare il nostro settore con ricadute incalcolabili per l'intera economia toscana e nazionale. Adesso si potrà guardare al futuro con ottimismo. Chi vorrà ristrutturare il giardino o costruirlo potrà fruire di sgravi e incentivi così come già previsto per le altre parti legate alle abitazioni private. Il provvedimento contribuirà a valorizzare la professionalità dei servizi di progettazione, costruzione e manutenzione del verde, con benefici sul fronte ambientale ed occupazionale, oltre che su quello del gettito fiscale, che potrà avere un sensibile aumento come ricaduta sul medio termine».

Per Mati si tratta di un «risultato storico, raggiunto grazie al fatto che per la prima volta nel vivaismo siamo riusciti a creare un'unica voce in grado di rappresentare tutto il settore».

Secondo il presidente di Coldiretti Toscana Tulio Marcelli «si tratta di una misura importante per favorire la diffusione di parchi e giardini in città capaci di catturare le polveri e ridurre il livello di inquinamento».