Oggi | 4 ottobre 2017 09:22

Sleepacta, via alla raccolta di capitali su Startsup

Sleepacta, spinoff dell'Università di Pisa che studia il sonno, è sbarcata sulla piattaforma di equity crowdfunding Starsup, il primo portale in Italia autorizzato dalla Consob per la raccolta online di capitale di rischio da parte di aziende.

Fino al 15 gennaio 2018 chiunque potrà investire in Sleepacta, a partire da un importo minimo di 500 euro, e direttamente da pc.

Grazie ad un nuovo algoritmo, basato su reti neurali artificiali, la startup è in grado di offrire a medici e ospedali un servizio analisi del sonno e di refertazione automatica tramite activity tracker indossabili. Di fatto, un sistema in base al quale è possibile raccogliere i dati 24 ore su 24 usando dei semplici braccialetti (come quelli per il fitness).

Il medico dovrà solo abbinare il braccialetto del paziente a un computer e dopo una settimana potrà sincronizzarlo per inviare i dati al server Sleepacta e ottenere così il referto via email. Il medico potrà quindi scrivere la sua diagnosi inserendo il nominativo del paziente, che non viene mai inviato a Sleepacta.

«La nostra idea nasce dalla necessità di sviluppare un esame poco invasivo e sostenibile, in grado di descrivere e oggettivare le caratteristiche del sonno e delle sue frammentazioni, tipiche dell'insonnia inoltre la metodologia che proponiamo è poco costosa e non invasiva», spiega Ugo Faraguna (nella foto) amministratore unico di Sleepacta e ricercatore del dipartimento di ricerca traslazionale e delle nuove tecnologie in medicina e chirurgia dell'Ateneo pisano.