Oggi | 8 luglio 2017 10:24

Gkn Firenze modello di Industria 4.0

Lo stabilimento Gkn di Firenze, produttore di semiassi per Fca e per molte case automobilistiche mondiali, scrive Il Sole 24 Ore oggi in edicola, diventa un modello per gli altri 34 stabilimenti della divisione Driveline (4,2 miliardi di sterline di ricavi e 28.100 dipendenti) della multinazionale inglese, grazie a un progetto di Industria 4.0 messo a punto col dipartimento ingegneria dell'Università di Pisa. Si tratta di un sistema di controllo qualità dei semiassi che sfrutta un algoritmo e cinque telecamere ad alta definizione, utilizzando una sorta di "body scanner" per analizzare il pezzo prima della spedizione.

Se il prodotto è perfetto, il semiasse viene sistemato nell'imballaggio diretto al cliente; se invece viene rilevato un difetto di fabbricazione, il pezzo viene identificato con una etichetta e messo a disposizione dell'operatore, che lo controllerà nuovamente. 

Questo sistema di visione è stato già installato su una delle linee di produzione dello stabilimento fiorentino diretto da Cesare Ottavi, quella che produce semiassi per i veicoli Jeep Renegade e Fiat 500x, in tutto 10.500 pezzi al giorno. 

«Progressivamente questo sistema sarà esteso a tutte e dodici le linee - spiega Ottavi, che nei giorni scorsi ha celebrato con l'Università di Pisa il risultato raggiunto - e perfettamente integrato nell'impianto. L'intenzione del gruppo è quella di estenderlo inoltre a tutti gli altri stabilimenti che hanno processi di assemblaggio». Tra i vantaggi l'eliminazione del rischio di errore umano, l'efficientamento dell'impianto e l'aumento di velocità nella rilevazione e riparazione del pezzo. 

Il "body scanner" non solo è stato progettato a Firenze, ma è anche stato costruito dai tecnici dello stabilimento di Campi Bisenzio, nell'officina interna a Gkn. La fabbrica fiorentina - 467 dipendenti e 141 milioni di fatturato 2016, +6,3% sull'anno precedente, col 4,6% di ebit - ha svoltato nel 2015, dopo il completamento del piano di ristrutturazione, riprendendo a crescere e a investire.