PROMO PA | 11 giugno 2017 07:20

A Lucca inizia Lubec, tra cultura e internazionalizzazione

Cultura 4.0 fra dialogo e internazionalizzazione, questo il fil rouge della 13esima edizione di Lubec, che si svolgerà a Lucca il 12 e 13 ottobre per un confronto a livello internazionale sui cambiamenti che coinvolgono il sistema economico-sociale a livello globale, modificando in maniera determinante anche la fruizione della cultura. Una rivoluzione innescata dall'innovazione tecnologica e che, pervadendo la nostra vita, ne determina percezioni, comportamenti e processi, fino a condizionarne il modo di vivere.

In questo quadro Lubec intende cogliere i sintomi e gli stimoli al cambiamento di un settore, quello culturale che pesa circa 89 miliardi di euro sul Pil nazionale, verificando con l'occasione la percorribilità di soluzioni già in corso di attuazione col programma Industria 4.0.

Un comparto che cerca la sua strada attraverso la sperimentazione di processi, prodotti e servizi sviluppati principalmente dal privato e che "spinge" contestualmente sulla Pa, con l'obiettivo di indurre un'accelerazione in termini di strategie, azioni e modelli.

L'obiettivo dell'edizione 2017 - fra il G7 della cultura e l'avvio dell'anno europeo del patrimonio - è quello di attivare un cantiere di confronto e lavoro dedicato alle tante anime del sistema culturale. Una due giorni che faciliti la conoscenza e il confronto tra tutti quegli "innovatori" pubblici e privati, che sono in prima linea nel processo di rinnovamento tra Stato mercato e terzo settore.

E per rafforzare, approfondire e rendere tangibile a tutti i partecipanti le potenzialità creative e di innovazione del nostro sistema culturale, si conferma e si amplia per il 2017 Lubec digital technology, la rassegna espositiva dei prodotti e dei servizi turistico-culturali, pensati proprio per l'audience developpement.

Infine innovazione e creatività si incontrano per dar vita a nuovi prodotti e servizi, grazie a Creathon, il primo hackathon per i territori culturali a base digitale che quest'anno vedrà sfidarsi i 15 team di creativi, provenienti da Italia e dall'estero, ispirandosi alle opere di due grandi maestri: Puccini e Leopardi (regolamento, selezione e premi su www.creathon.it ).

Francesca Velani