Oggi | 2 maggio 2017 17:02

Verso un futuro cinese per i Cantieri di Pisa

I Cantieri di Pisa potrebbero avere un futuro cinese: prende sempre più corpo l'ipotesi, circolata nelle scorse settimane, di un'acquisizione da parte di un gruppo asiatico. Una nota del Comune spiega che il sindaco di Pisa Marco Filippeschi e il console generale cinese Wang Fuguo sostengono l'interesse del gruppo Shandong Ocean Investment, a rilevare l'azienda nautica del gruppo Mondomarine.

Oggi Filippeschi e l'amministratore unico Giovandomenico Caridi hanno accompagnato il console sul Canale dei Navicelli per illustrare le attività svolte nel canale e gli interventi eseguiti negli ultimi anni: dall'area produttiva ecologicamente attrezzata ai lavori per la riapertura dell'Incile che permetterà di riaprire il circuito nautico turistico dal porto di Livorno fino a quello di Pisa.

A meno di due anni dal salvataggio da parte di Mondomarine, i Cantieri navali di Pisa all'inizio del 2017 sono finiti di nuovo in crisi. L'azienda nautica di Savona infatti, ha annunciato la cassa integrazione per i 33 dipendenti.