Oggi | 27 marzo 2017 06:26

Startup, dalla Toscana 56 milioni per la competitività

In Toscana sono 311 le startup, con la Regione che ha messo a disposizione 56,2 milioni: cinque i bandi attivi che prevedono agevolazioni per le nuove imprese (tre regionali, due sono promossi da altri enti).

Nella classifica nazionale dei fondi disponibili (alcuni bandi non riportano le relative risorse stanziate), la Puglia è l'amministrazione generosa (con quasi 370 milioni), la Toscana è al quinto posto: la top five è composta anche da Sardegna (130,5 milioni), Veneto (102,7 milioni), Calabria (91 milioni) e Molise (44,4 milioni). Dalla Lombardia arrivano 29 milioni, dal Lazio solo 9,5.

Molte di queste misure rientrano nei Por Fesr 2014/2020 (programmi attuativi del Fondo europeo di sviluppo regionale) che prevede le seguenti linee di intervento: innovazione e ricerca; agenda digitale; sostegno alle Pmi; economia a basse emissioni di carbonio. Per la Toscana la dotazione finanziaria dei Por Fesr è di 792,4 milioni.

La mappatura è resa disponibile dal portale Finanziamentistartup.eu, da poche settimane online, che punta a diventare un punto di riferimento per le "giovani" imprese a caccia di finanziamenti. Si tratta di una fotografia, scrive Il Sole 24 Ore oggi in edicola, che non ha pretese di completezza , dal momento che l'inserimento dei dati online (su segnalazione degli enti territoriali, previo controllo della redazione) è sempre aperto, ma non obbligatorio. Fatto sta che il censimento restituisce comunque una buona rappresentazione della numerosità ed eterogeneità delle misure in campo per sostenere le realtà neo-costituite.

In Italia sono 103 i bandi attivi, le risorse destinate toccano il miliardo di euro.