Oggi | 27 giugno 2016 15:42

Nasce CrossThink-Lab per collegare ricerca e imprese

Nasce a Firenze CrossThink-Lab, think-tank frutto della collaborazione tra l'Istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant'Anna e la società di consulenza Trim2, che punta a costruire un legame fra la ricerca nelle scienze sociali e le imprese attive nell'economia e nella finanza.

«Abbiamo bisogno di confrontarci con la concretezza del mondo dell'impresa, e il mondo eonomico ha necessità di confrontarsi con chi fa ricerca di alto livello», ha affermato Anna Loretoni (Dirpolis), secondo cui sarà di particolare interesse la possibilità di «avviare giovani studiosi e studiose verso segmenti di carriera presso istituzioni non strettamente accademiche e afferenti ai diversi mondi professionali. Sarà qualificante traghettare questa neonata collaborazione anche nel segno della migliore apertura internazionale».

Il primo evento di CrossThink-Lab, in programma per novembre 2016, verterà sul tema della 'diversity', coinvolgendo personalità di spessore internazionale; sempre per l'autunno 2016 è previsto l'avvio di una serie di pubblicazioni dedicate ai temi di maggiore attenzione per il dibattito contemporaneo.

«Il laboratorio, caratterizzato da una natura apolitica, senza fini di lucro e senza confini geografici rispetto ai suoi interessi scientifici, pone al centro delle ricerche temi che interessano la quotidianità collettiva e che richiedono quella riflessione che i promotori definiscono 'urgente, profonda, condivisa, di profilo interdisciplinare'. Il percorso per realizzare tali obiettivi prevede seminari, pubblicazioni, convegni».

Gli studenti del Sant'Anna potranno partecipare alle iniziative del laboratorio anche attraverso la partecipazione a stage tramite l'ufficio di placement della scuola. «Per l'inserimento in progetti più specifici - spiega Loretini - vedremo di volta in volta a seconda delle aziende interessate». L'intenzione dei promotori dell'iniziativa è anche quella di ottenere fondi europei dedicati ai dottorati interdisciplinari.